Torta Lavoisier!

zucche

Per la serie “Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma” vi presento la torta che sottostà in pieno a questa legge della fisica! Normalmente vale sempre in cucina: un risotto, per esempio, non nasce già pronto…ma è l’insieme degli ingredienti che preferite che vengono trasformati in un fumante buon piatto…se lo dimenticate sul fornello, il risotto non smarrirà nel nulla ma semplicemente si trasformerà in altro…di non più commestibile, ahimè!!! In questo caso però diciamo che, quando mi sono messa all’opera, l’idea del risultato non era questo. Ed infatti, avevo preparato una crema pasticciera alla zucca e zenzero con la quale avrei voluto farcire quella che avrebbe dovuto essere la mia torta di compleanno! Peccato che non ho avuto il tempo di farla…. (rimedierò)! Quindi mi ritrovavo con questa profumata crema arancione in frigo…e qui, entra in gioco Lavoisier: mica avrei potuto cestinarla!!!! E così, cambio di programma. Ero a corto di “viveri” per la colazione, poco tempo a disposizione…ed ecco che la crema si trasforma in una torta colorata e deliziosa! In più ha pochissimo zucchero…si, perché oltre a quello utilizzato nella crema, non ne ho aggiunto nell’impasto! Se vi sembrerà un po’ “amara” però, basterà spennellarla con qualche goccia di sciroppo d’acero ed accontenterete anche i palati più “dolci”!!! Dimenticavo di dirvi che zucca e cioccolato fondente si sposano benissimo, con i pistacchi di Bronte poi…

Ingredienti per una tortiera 23×23 cm:

Per la crema di zucca:

  • 250 g netti di zucca butternut;
  • 250 ml di latte di riso;
  • 1,5 cm di zenzero fresco;
  • 20 g di zucchero di canna mascobado o 2 cucchiai di sciroppo d’acero;
  • 30 g di amido di mais;
  • 3 cucchiai di latte di soia;

Per l’impasto:

  • crema pasticciera alla zucca;
  • 150 g di farina 2;
  • 50 g di farina 0;
  • 40 g di fecola di patate;
  • 60 g di olio extravergine d’oliva;
  • 150 g di cioccolato fondente al 72 %;
  • un pizzico di vaniglia bourbon in polvere;
  • 1 bustina di lievito per dolci;
  • 2 manciate di pistacchi di Bronte;
  • sciroppo d’acero per spennellare;
  • (50 g di acqua se necessari a rendere l’impasto meno denso).

Preparazione:

Cuocete a vapore la zucca a pezzettoni per 10 minuti. Grattugiate lo zenzero direttamente nel latte di riso e scaldatelo. Unite in una ciotola lo zucchero, l’amido ed il latte di soia: si formerà una sorta di pastella. Frullate a purea la zucca cotta. Quando il latte di riso sarà caldo, versatelo poco per volta nella “pastella” ed amalgamate. Rimettete il composto sul fuoco e mescolando, aggiungete la purea. Continuate a cuocere a fuoco basso per altri 8-10 minuti, mescolando, finché non sarà ben densa. Preriscaldate il forno a 180°.  In una ciotola, unite le farine e la vaniglia. Aggiungete l’olio ed amalgamate per ottenere un composto sabbioso. Aggiungete la crema e se necessario, l’acqua. Tritate a coltello il cioccolato ed infarinate leggermente. Aggiungete all’impasto insieme al lievito ed incorporate. Oleate ed infarinate la tortiera, versate il composto e livellate. Cospargete con i pistacchi ed infornate per 35 minuti. Verificate la cottura con uno stecchino, sfornate e dopo un paio di minuti toglietela dalla tortiera e mettetela su una griglia a raffreddare completamente. Tagliate e gustate.

zucchep

Consigli:

  • Come avrete capito, è una torta che potrete realizzare in due tempi…potrete conservare la crema in frigo, chiusa in un vasetto di vetro, anche per tre giorni;
  • Se l’impasto dovesse risultare tropo denso, aggiungete l’acqua;
  • Se non siete abituati a mangiare poco zucchero e la torta dovesse risultare per voi “amara”, spennellatela con dello sciroppo d’acero…però vi consiglio di abituarvi a ridurne l’utilizzo, almeno quotidianamente!

zucchepi

torta zucca e ciocc

( Seguimi anche su Facebook, Instagram e Twitter)

Annunci

7 pensieri su “Torta Lavoisier!

    • Eheheheh, Elena grazie mille!!! 🙂 Non mi piacciono gli sprechi in cucina…e quindi, mi ingegno un po’! 😉 Credo proprio possa farla anche con la crema classica o sbizzarrirti variandone il gusto! L’unico accorgimento, come ho scritto anche per la mia versione, è di aggiungere un po’ d’acqua se la crema non bastasse a rendere il composto della giusta densità!!! L’abbinamento zucca e zenzero è molto sprint…ottimo sia in versione dolce che in quella salata…una zuppa di zucca, lenticchie ed un tocco di zenzero, per esempio, è una vera delizia!!! Non ti rimane che provare…fammi sapere cosa ne pensi!
      A presto,
      Alessia! 🙂

      Liked by 1 persona

  1. io in freezer ho del lemon curd avanzato, che dici, sarà utilizzabile nella tua ricetta? comunque a parte questo la crema alla zucca e zenzero mi stuzzica davvero tanto e devo provarla a prescindere 😉
    grazie per tutti questi interessanti spunti, a presto! 🙂

    Liked by 1 persona

    • Credo proprio di si…se l’impasto rimarrà un po’ denso ti basterà aggiungere un po’ d’acqua e sarai pronta ad infornare la tua torta lemon curd!!! 😉 Prova la crema zucca e zenzero e fammi sapere cosa ne pensi! 🙂
      Grazie a te per le visite!
      Buon fine settimana, a presto!
      Alessia 🙂

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...