Ostrica verde!

arancini pistacchio Il nome di questo magnifico arancino è sbucato da solo mentre scattavo la foto…il mio cervello ha fatto questa associazione automatica! Sarà per la perla verde racchiusa all’interno! E la scoperta di questa “ostrica” l’ho fatta direttamente nella sua terra madre, la splendida Sicilia, che adoro, e precisamente ad Acireale! Proprio tre anni fa mi trovavo li, per lo spettacolo del Cirque du Soleil, ed ho avuto il piacere di pranzare ( e poi anche cenare l’indomani!) al Caffè Cipriani! Mai sentito nominare prima l’arancino al pistacchio! E dopo averlo mangiato, non credo lo dimenticherò mai! Ecco perché, non potendo facilmente gustare l’originale ogni giorno, ho dovuto provvedere! Vi assicuro che, pur non avendo lo stesso “gusto” di quello originale ( volete mettere gustare questo splendido arancino in piazza Duomo con la Cattedrale dirimpetto), vale la pena assaggiare questa versione integrale e vegana! Vi consiglio di approfittarne al più presto! Buon fine settimana!

Ingredienti per 9 arancini:

– 200 g di riso integrale di Sibari ( per questo ci sarà un articolo dedicato);

circa mezzo kg di besciamella ( metà dose di “besciamella al verde” con l’aggiunta di un pizzico di zafferano);

– un vasetto di pesto di pistacchi;

– olio extravergine d’oliva;

– pepe nero;

– sale;

– pane integrale grattugiato;

Per la pastella:

– 80 g di farina integrale;

– acqua frizzante;

– un pizzico di sale.

Preparazione:

Cuocete il riso seguendo le indicazioni della scatola. Il mio l’ho tenuto ammollo per 3 ore e poi cotto per 20 minuti in acqua bollente e salata. Scolatelo, aggiungete un filo d’olio ed il pepe, amalgamate e lasciate raffreddare. Preparate la besciamella e fate raffreddare anche questa ( per velocizzare un po’, immergete le ciotole con dentro il riso e la besciamella in delle ciotole più grandi con dell’acqua fredda). Preparate il pesto di pistacchi. Quando tutto sarà freddo, aggiungete 3 cucchiai di besciamella nel riso ed amalgamate. Iniziate a formare gli arancini, e rivestite un vassoio con della carta da forno. Prendete un cucchiaio abbondante di composto, modellatelo in una mano, creando una cavità al centro, e metteteci un cucchiaino di besciamella ed uno di pesto. Coprite con dell’altro riso e compattate con entrambe le mani chiudendo l’arancino. Posizionate sul vassoio e procedete così con gli altri. Terminato il riso, ponete il vassoio con gli arancini in frigo per 30/60 minuti. Dieci minuti prima di estrarli, preparate la pastella aggiungendo l’acqua poco per volta finché non otterrete un composto non troppo liquido. Salate e pepate e fatela riposare in frigo. Passato il tempo necessario, fate scaldare l’olio, e passate nella pastella un arancino per volta, facendone colare l’eccesso, e poi nel pane. Friggete per un paio di minuti per lato, finché non avranno preso il loro bel colore arancione! Fate asciugare l’olio in eccesso e aprite le ostriche così  da gustarle senza aspettare troppo! Ed ovviamente, appena ne avrete la possibilità, fate un salto ad Acireale!!!

ps: per una versione più leggera, potrete cuocere i vostri arancini in forno a 200° finché la panatura sarà croccante!

DSCN0319DSCN0321

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...