Pasta integrale

rig spaghetti integrali

Ingredienti per due persone:

– 200 g di farina integrale, preferibilmente di grano duro( la mia era di grano tenero)

– 100 ml di acqua

Per variante alla liquirizia ( come nelle foto):

liq– 20 g di liquirizia in polvere

(io l’ho ricavata dalla spezzata)

 

 

Procedimento:

Versate la farina in un recipiente, aggiungete 70 ml di acqua e lasciate riposare per 15/20 minuti in modo che la farina la assorba ( la farina integrale richiede più attenzioni perché trattiene molta umidità e quindi bisogna bagnarla con discrezione altrimenti alla fine verrà fuori un impasto troppo morbido che richiederá l’aggiunta di altra farina, e quindi non sarà più per due persone ma anche per gli ospiti improvvisati). Quando la farina si sarà dissetata,  aggiungere gli ingredienti per le eventuali varianti, ed iniziate ad impastare. (Non c’è bisogno di aggiungere sale perché andrà già nell’acqua di cottura). Se l’impasto rimane ancora “slegato”, aggiungete poco per volta i restanti 30 ml di acqua, altrimenti proseguite fino a formare un bel panetto rotondo. La consistenza dell’impasto finale deve essere quella del cuscinetto che si forma alla base del nostro pollice con il pugno ben chiuso!

jmpasto

Coprite ora il panetto con un canovaccio o con il contenitore in cui lo avete preparato e, avendo cura di infarinare per bene il piano di appoggio, lasciate riposare per almeno 30 minuti. Quando l’impasto sarà ben riposato, potete procedere a realizzare i vostri formati tagliando a tozzetti il panetto ed infarinando sempre per bene, vista la predisposizione all’umidità della farina integrale. Per questi formati io ho utilizzato il torchio per la pasta. Ma potrete realizzare molti altri formati anche senza: maltagliati, orecchiette, gnocchetti, lagane. ..

rigatonispaghetti integrali1

Per ultimo, fate asciugare qualche minuto la pasta prima di lessarla in acqua salata ( per i formati lunghi aggiungo anche un filo di olio per fare in modo che non si formi un tortino di pasta!) e se vorrete conservarla, fatela asciugare per 24 ore e poi conservatela in un sacchetto con la chiusura ermetica: si manterrà anche per un mese. Per la cottura, basteranno dai 4 ai 7 minuti per quella fresca e sarà necessario qualche minuto in più per quella secca.

Non vi resta che impastare!!!!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...